⛄️ Piovoso Natale ☔️
Abbiamo volutamente aspettato un po’ per lanciarci in proclami che riguardino il periodo delle Festività natalizie.
Un po’ per non infierire, un po’ perché chi lo ha fatto nei giorni scorsi (addirittura settimane), si è lanciato in esclamazioni di possibili nevicate quando i modelli previsionali erano ancora troppo precoci.
Oggi i tempi sono maturi e purtroppo non abbiamo notizie piacevoli per gli amanti dell’inverno e della neve. Ma in generale possiamo dire che non sono notizie entusiasmanti per chi ama il Natale e la sua atmosfera gioiosa.
All’attuale fase fredda si sostituirà una fase ben più mite che porterà ad un aumento delle temperature in quota e ciò non permetterà alle precipitazioni di assumere carattere nevoso nemmeno in alta Montagna.
Il giorno 24 vedrà una Vigilia decisamente grigia e minacciosa di piovaschi. Piovaschi che non mancheranno a sud della via Emilia.
Man mano che ci si allontana dal Po e ci si sposta verso la Montagna aumenteranno le probabilità di dover utilizzare l’ombrello, tanto che in Montagna potrebbero arrivare svariati millimetri di pioggia per l’intero arco della giornata. In Collina ci aspettiamo delle piogge deboli che cresceranno d’intensità in serata.
Il giorno di Natale lascia poco spazio all’immaginazione. Cielo grigio per tutta la giornata con piogge battenti su tutto l’Appennino e piogge più tranquille e moderate man mano che ci si sposta verso la Pianura. Solo in serata avremo una fase di tregua (ma prendiamo con le pinze quest’ultima parte poiché parliamo di una giornata meteorologicamente distante).
A Santo Stefano cessa la tregua ed ancora un po’ di pioggia tornerà a farci visita. Piogge più moderate rispetto al Natale ma che ugualmente ci obbligheranno a stare al chiuso o a dover usare l’ombrello.
E dopo?
Ovviamente si parla di tendenze e non di previsioni vista la lontananza di questo periodo… ma “giochiamo un po’ al fanta-meteo” 🙂
Il primo giorno della settimana successiva potrebbe vedere ancora qualche postumo di maltempo, ma qualcosa di blando e di chiaro stampo da “colpo di coda” della perturbazione natalizia che ormai si è esaurita.
I giorni che si avvicineranno alla fine dell’anno, poi, saranno più tranquilli e vedranno un ritorno del Sole accompagnato sempre da temperature miti che potrebbero toccare di nuovo i 10°C su buona parte della provincia.
Salirà dall’Africa un’alta pressione che potrebbe in qualche modo influenzarci più del dovuto nonostante la sua localizzazione più iberica che italica… porterà nebbie? Un nuovo cuscinetto d’aria fredda in Pianura? Inversione termica?
Mah …. probabile … Ma sicuramente il pensiero più grande che dovremo affrontare sarà: “come fare a smaltire tutte quelle calorie accumulate durante il Natale?” dal momento che non potremo fare delle salutari camminate digestive all’aperto senza un ombrello? 😃
WWW.METEOREGGIO.IT
Dott. Matteo Benevelli