👨‍🏫☁️ Angolo della Didattica ☁️👨‍🏫

Ogni volta che accade qualcosa di ben percettibile ci piace dare qualche “pillola” di didattica meteorologica.

In questi minuti è in corso il passaggio di un fronte nuvoloso che a gran passo avanza da ovest e si dirige verso est.
Questo muro di nuvole è il margine della cupola di Alta Pressione che da giorni stava rappresentando un limite invalicabile per le perturbazioni atlantiche.

Finalmente un cambiamento è in atto e questa volta i flussi atlantici riusciranno a scalzare l’Alta Pressione e l’allontaneranno verso est. Il ciclone “Zehra” dal mar del Nord scaglia flussi di aria fredda verso la Provenza ed il golfo di Marsiglia.

L’ostacolo maggiore di questa ondata di aria fresca sarà rappresentata dalle Alpi che con il loro muro di 4.000 metri rallenteranno il percorso del vento costringendolo a deviare verso il Mediterraneo e verso la Baviera. Una parte di questo impulso, però, tenterà di valicare il muro e ci riuscirà nella notte. Questa tracimazione culminerà nel vento forte che domani mattina e per tutta la giornata soffierà sul reggiano.

Come potete vedere dalle immagini delle nostre webcam, è ben percettibile questo confine dove avviene lo scontro tra Alta Pressione (bel tempo) e l’arrivo della Bassa Pressione (nuvole). In queste ore, infatti, la pressione sta calando velocemente, soprattutto dal dopo pranzo.

WWW:METEOREGGIO.IT
Dott. Matteo Benevelli