Meteoreggio News

Il fenomeno del gelicidio, o pioggia gelata
Venerdi' 13 Gennaio

Giornata piuttosto movimentata quella di Venerdì 13 gennaio, fin dalla notte quando la pioggia ha iniziato a cadere su tutta la provincia di Reggio Emilia, le temperature in alta quota non permettevano alla neve di formarsi nonostante il gran freddo dei giorni precedenti. A Cerreto Laghi a circa 1200 metri di quota alle 03:30 del mattino si registravano ben 6,5°C, di contro in Pianura i valori erano ben al di sotto dello zero.



L'aria fredda per natura è molto più pesante, mentre quella calda è più leggera e tende a galleggiare sul cuscinetto d'aria fredda che giorno dopo giorno si è sempre più depositato in quella conca stagna che è la Pianura Padana.
Questa notte è avvenuto ancora questo: aria più calda ed umida è entrata nel nostro territorio da dietro l'Appennino ed ha portato con se la pioggia che è caduta pressochè ovunque.
Il problema è nato quando la pioggia ha raggiunto il suolo gelido della nostra Pianura e della nostra Collina, congelando quasi all'istante e rivestendo di ghiaccio puro tutto ciò che toccava:



Il ghiaccio ha letteralmente rivestito piante, rami, auto, strade, marciapiedi, ... con tutti i disagi che possono derivare da questo fenomeno.

Il gelicidio, quindi, inizia come una normale precipitazione, ma quando raggiunge il suolo gelato a temperature inferiori ai 0°C congela e lo fa più velocemente quanto è più fredda la superficie toccata. Purtroppo anche il sale sparso abbondantemente dagli addetti non ha potuto fare grandi miracoli, il sale ha la proprietà di far abbassare il punto di congelamento dell'acqua da 0°C a valori più bassi che variano a seconda della concentrazione dei sali.
L'efficacia,quindi, è legata al quantitativo di sale. Basti pensare che l'acqua salata del mare se scende sotto i -1,9°C gela ugualmente e sulla sua superficie si forma una lastra di ghiaccio (ghiaccio dolce!, poichè il sale viene espulso durante il processo di solidificazione.
Pertanto è inutile prendersela con chi avrebbe dovuto salare le strade, soprattutto perchè l'allerta era stata diramata con largo anticipo ed erano state adottate tutte le contromisure del caso... ma più di così non si poteva fare. Aumentare le concentrazioni di sale è molto pericoloso, il sale è un potente corrosivo dei metalli (auto, giunture, ...), è un potente diserbante (uccide le piante a bordo strada, un potente inquinante delle falde acquifere (acqua che poi beviamo) e tali problemi non sono da sottovalutare o prendere sotto gamba.

Numerose, pertanto, le chiamate a 118 e 115 per interventi dovuti al gelicidio questa mattina. Non c'è Pronto Soccorso della provincia che non sia stato intasato dai numerosi accessi, con un notevole sforzo del personale sanitario che è stato chiamato ad attuare protocolli d'urgenza per richiamare prontamente personale di rinforzo.
Tante le auto fuori strada e tanti i tamponamenti o incidenti dovuti alla scivolosità del manto stradale.

Il fenomeno della pioggia gelata o gelicidio, non è un evento eccezionale è un evento che per la conformità particolare del nostro territorio si può verificare ad ogni inverno. In un recente passato abbiamo avuto fenomeni simili più volte (ad esempio il 18 gennaio 2013), ma probabilmente così intenso e con degli effetti così significativi non accadeva da molti anni.
Non si tratta, quindi, di un evento inspiegabile o legato a chissà quale congiura, si tratta semplicemente di un aspetto bizzarro della natura che manifesta la sua forza.

WWW.METEOREGGIO.IT
   Dott. Matteo Benevelli
 



Ultime Notizie:

Venerdi' 21 Aprile

Quando il fascino della neve si contrappone al caldo estremo

Titolo provocatorio, ma sicuramente il freddo di questi giorni ha fatto pensare a molti reggiani che forse forse Donald Trump non ha poi tutti i torti a dire che il surriscaldamento globale non esiste. Invece, difficile da credersi, ma stiamo attraversando una fase di caldo estremo per il periodo dell'anno che stiamo attraversando. Si, ora c'è più freddo di una settimana fa, ma il vero eccesso era rappresentato dai 27°C di qualche giorno fa e non tanto dai -2°C di questa mattina a Rubiera.


Venerdi' 13 Gennaio

Il fenomeno del gelicidio, o pioggia gelata

Venerdì 13 gennaio, una data che sicuramente in molti si ricorderanno per i disagi subiti e gli scivoloni visti su gran parte della provincia. Numerosi disagi che hanno condizionato in negativo la prima parte della giornata e che ha fatto parlare tanta gente.
Ma di chi è la colpa?
Del gelicidio?... ma cos'è questo Gelicidio?!?

Scopriamolo...


Venerdi' 23 Dicembre

Parliamo di Inversione Termica e di Smog

Dopo il maltempo di inizio settimana, si apre una parentesi stabile garantita dall'anticiclone "Xander" che si estende dall'est Europa fino alla Francia. La nostra provincia, quindi, non è esclusa da questo gigante che garantisce cieli sereni e nessuna incursione da parte del maltempo. Purtroppo ci sono anche degli aspetti negativi, come ad esempio il veloce aumento delle concentrazioni di polveri sottili che degradano la qualità dell'aria che respiriamo.
Ma quanto durerà questo periodo? Ed in che modo l'alta pressione rovina la qualità della nostra aria?


Martedi' 20 Dicembre

Un po di pioggia prima della nebbia

Il maltempo imperversa su tutta la nostra provincia, ma la neve è caduta debolmente soltanto oltre i 1200 metri di quota. Piogge deboli sul resto del territorio ma finalmente niente nebbia ed inquinanti in diminuzione. Purtroppo l'anticiclone è di nuovo pronto a conquistare il reggiano e molto probabilmente porterà di nuovo l'inversione termica sulle nostre teste a condizionare il periodo natalizio.


Venerdi' 09 Dicembre

Inversione termica protagonista di questo inizio Dicembre

L'inversione termica domina sulla provincia di Reggio Emilia, bel tempo in Appennino e nebbia fitta sulla Pianura. Purtroppo questo fenomeno ha anche molti aspetti negativi, come l'accumulo di inquinanti, gelate e siccità.
Per quanto tempo durerà questo fenomeno?