Meteoreggio News

Dopo il maltempo il Libeccio
Giovedi' 15 Ottobre

Il ciclone "Stefan" ha investito l'Italia e la nostra provincia, seppur marginalmente, è stata interessata da piogge più o meno intense ma certamente non paragonabili a quelle cadute nel centro e nel sud dell'Italia.
Lo "scudo appenninico" ha fatto il suo dovere, proteggendoci durante il primo attacco del maltempo martedì 13 tant'è che le precipitazioni più forti sono arrivate nella giornata di mercoledì 14 quando le piogge sono arrivate da est (vedi grafica delle due giornate qui sotto).

Oggi il ciclone si è allontanato verso i Balcani con il suo carico di temporali e venti forti che come detto hanno creato non pochi problemi alla nostra penisola.
Una depressione che sta interessando il nord della Francia ed il vuoto lasciato da Stefan in allontanamento stanno favorendo un gradevole vento di Garbino (Libeccio) che soffia su Reggio Emilia e provincia dall'ora di pranzo fino al tramonto.
Forti raffiche di vento nelle valli dei nostri fiumi principali che scendono dall'Appennino, il Secchia e l'Enza dove il vento ha soffiato fino a 70/60 Km/h. Sul Crinale il vento ha raggiunto i 90/100 Km/h e le temperature non hanno superato i 7°/9°C, probabilmente anche meno sulle vette.


Se sulle vette ha regnato il freddo, questo vento di caduta scendendo verso la Pianura si è via via riscaldato di circa 1°C ogni 100 metri di quota; tradotto? 19°C a Reggio Emilia, 20°C a nord della via Emilia.
Ancora presto per vedere qualche fiocco di neve sul nostro Crinale, ma configurazioni come queste sono più tipiche di stagioni come l'inverno avanzato rispetto ad un inizio di autunno.
Fare previsioni a lungo termine è praticamente impossibile, le tendenze vedono l'apertura di una fase un po più mite nella terza decade del mese (dal 21 Ottobre circa).

Più semplice, invece, è una previsione per questo week-end:
Venerdì 16 - Nuvolosità irregolare, ma il Sole troverà i giusti spazi, soprattutto in Pianura e sulle prime Colline. Qualche addensamento in più salendo di quota dove la visibilità potrebbe essere ridotta al mattino ed in serata a causa delle nubi basse. Temperature massime in lieve diminuzione.

Sabato 17 - Ancora nuvolosità irregolare che aumenta salendo di quota, una giornata abbastanza simile a Venerdì. Non si esclude qualche debole piovasco sull'alto Appennino al mattino. Molto nuvoloso ed a costante minaccia piogge il Crinale. Giornata più che discreta in Pianura e Città.

Domenica 18 - Grigia giornata autunnale con deboli piogge probabilmente su tutto il territorio provinciale (e regionale). Ombrello sempre a portata di mano nonostante le lunghe tregue tra una pioggia e l'altra.

* Il periodo non è dei più semplici per noi previsori, pertanto il modo più veloce per rimanere aggiornati sull'andamento del fine settimana è controllare la nostra homepage.

 



Ultime Notizie:

Venerdi' 21 Aprile

Quando il fascino della neve si contrappone al caldo estremo

Titolo provocatorio, ma sicuramente il freddo di questi giorni ha fatto pensare a molti reggiani che forse forse Donald Trump non ha poi tutti i torti a dire che il surriscaldamento globale non esiste. Invece, difficile da credersi, ma stiamo attraversando una fase di caldo estremo per il periodo dell'anno che stiamo attraversando. Si, ora c'è più freddo di una settimana fa, ma il vero eccesso era rappresentato dai 27°C di qualche giorno fa e non tanto dai -2°C di questa mattina a Rubiera.


Venerdi' 13 Gennaio

Il fenomeno del gelicidio, o pioggia gelata

Venerdì 13 gennaio, una data che sicuramente in molti si ricorderanno per i disagi subiti e gli scivoloni visti su gran parte della provincia. Numerosi disagi che hanno condizionato in negativo la prima parte della giornata e che ha fatto parlare tanta gente.
Ma di chi è la colpa?
Del gelicidio?... ma cos'è questo Gelicidio?!?

Scopriamolo...


Venerdi' 23 Dicembre

Parliamo di Inversione Termica e di Smog

Dopo il maltempo di inizio settimana, si apre una parentesi stabile garantita dall'anticiclone "Xander" che si estende dall'est Europa fino alla Francia. La nostra provincia, quindi, non è esclusa da questo gigante che garantisce cieli sereni e nessuna incursione da parte del maltempo. Purtroppo ci sono anche degli aspetti negativi, come ad esempio il veloce aumento delle concentrazioni di polveri sottili che degradano la qualità dell'aria che respiriamo.
Ma quanto durerà questo periodo? Ed in che modo l'alta pressione rovina la qualità della nostra aria?


Martedi' 20 Dicembre

Un po di pioggia prima della nebbia

Il maltempo imperversa su tutta la nostra provincia, ma la neve è caduta debolmente soltanto oltre i 1200 metri di quota. Piogge deboli sul resto del territorio ma finalmente niente nebbia ed inquinanti in diminuzione. Purtroppo l'anticiclone è di nuovo pronto a conquistare il reggiano e molto probabilmente porterà di nuovo l'inversione termica sulle nostre teste a condizionare il periodo natalizio.


Venerdi' 09 Dicembre

Inversione termica protagonista di questo inizio Dicembre

L'inversione termica domina sulla provincia di Reggio Emilia, bel tempo in Appennino e nebbia fitta sulla Pianura. Purtroppo questo fenomeno ha anche molti aspetti negativi, come l'accumulo di inquinanti, gelate e siccità.
Per quanto tempo durerà questo fenomeno?